martedì 3 novembre 2015

111 RICETTE ITALIANE CHE DEVI SAPER CUCINARE. I piatti migliori della nostra cucinare che tutti ci invidiano di Luisanna Messeri (Emons Edizioni). In libreria il 5 novembre 2015



Luisanna Messeri, la signora della cucina italiana in tv e volto de La Prova del Cuoco di Rai1, ci accompagna in un viaggio nel gusto attraverso 111 ricette regionali, facili e accessibili, che fanno venir voglia di mettersi ai fornelli per condividere un'emozione. Una guida che è il saporito florilegio dei piatti simbolo e dei prodotti della nostra più genuina, e viva, tradizione. Buon appetito! 
Antipasti, primi, secondi, dolci, caffè e ammazzacaffè. Musei del cibo e regione per regione tutti i prodotti tipici che hanno reso unica l’Italia. Non manca proprio nulla a queste 111 ricette italiane che devi saper cucinare e dunque mettetevi alla prova, invitate amici e parenti perché mangiare in Italia è condivisione, è stare in compagnia…”e Il cibo, quello buono, fa bene alla pancia e al cuore” Per Emons, Luisanna cura la collana AudioCook. Gli audiolibri di Luisanna Messeri.

venerdì 25 settembre 2015

NASCE ROMA ACTORS ACADEMY: dal Salento a Roma con l’attrice leccese Rossana Ferrara nella scuola per il cinema e il teatro



"Gli attori hanno il privilegio di regalare sogni e amore a persone che non conoscono, che non hanno mai incontrato, ma la vita è un film molto più grande di uno spettacolo cinematografico." Nicole Kidman (citazione)

L’idea della scuola nasce dalla volontà e dall’entusiasmo di creare una formazione innovativa, unica e altamente professionale. La formazione è il pilastro principale di ROMA ACTORS ACADEMY, la quale punta su una formazione d’eccellenza, avvalendosi di un corpo docenti altamente qualificato e di grandissima esperienza. Lo scopo primario della scuola è di mettere in “azione il proprio talento”, coltivando una passione con studio accurato ed attento per farla divenire una professione. La scuola si rivolge ad aspiranti attori ed attrici che intendono seguire un percorso completo di formazione attoriale e parallelamente anche ad attori ed attrici che decidono di perfezionarsi con stage e workshop tenuti da professionisti del settore (registi , casting director) di levatura nazionale. La mission del percorso formativo è quella di fornire tutti gli strumenti pratici per imparare a recitare nel rispetto della naturalezza e della verità interpretative. Le lezioni, infatti, sono costituite oltre che da una parte teorica, anche e soprattutto da un aspetto pratico che mette in primo piano l’utilizzo della macchina da presa come strumento inscindibile dello studio recitativo.” Rossana Ferra e Ivano Rapa (Direzione artistica ROMA ACTORS ACADEMY)

Info
cell. 340.9140429

TROIA PREMIO SALSICCIA PICCANTE

giovedì 24 settembre 2015

Rapa Actors | Dalla scuola di recitazione al set cinematografico!

Rapa Actors | Dalla scuola di recitazione al set cinematografico!

PUGLIA TOP WINE ROAD SHOW® COPERTINO



Domenica 27 settembre nel Castello di Copertino, esclusivo wine tasting di Negroamaro con assaggi di tipicità gastronomiche. L'evento aprirà l'edizione 2015 del Puglia Press Tour® “Premio giornalistico Negroamaro”. Istituzioni, giornalisti e grande pubblico per accogliere la stampa tedesca del Puglia Press Tour Negroamaro®
Torna nel maestoso Castello Angioino di Copertino l'evento Top Wine Road Show® Copertino, al suo secondo anno dopo il successo della passata edizione e organizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia. L'appuntamento quest'anno è per domenica 27 settembre alle ore 17.30 con apertura al pubblico a partire dalle ore 18.00. Saranno infatti due i momenti di questo evento-degustazione che segnerà l'apertura di cinque giorni interamente dedicati al Negroamaro, ai suoi produttori e al territorio di cui è simbolo d'elezione. L'evento infatti apre il Puglia Press Tour® Negroamaro, l'educational che, dal 27 settembre al 1 ottobre, porterà dodici giornalisti della stampa di settore tedesca nei luoghi dove questa varietà nasce. Si inizierà con un focus tematico riservato ai giornalisti ospiti dell'educational, per proseguire con una visita all'eccezionale “Vigneto sul Castello”, unico esempio in Italia di vigneto impiantato all'interno di un maniero storico e che esprime la profonda sinergia fra il patrimonio storico-architettonico e quello rurale del territorio. "Il nostro bellissimo maniero - dichiara Sandrina Schito, sindaco di Copertino -  farà nuovamente da cornice alla valorizzazione del paniere agroalimentare di questa parte di Puglia. L'amministrazione comunale rinnova dunque l'impegno a proseguire sul connubio enograstronomia - beni culturali per la promozione turistica della città che tra l'altro da il nome ad una delle Dop della nostra regione. La serata vuole inoltre celebrare gli alti livelli qualitativi raggiunti dal nostro Negroamaro, merito delle generazioni di lavoratori delle campagne che nei secoli si sono passate il testimone per consegnarci una gamma straordinaria di saperi e sapori in linea con la tradizione dei nostri luoghi". L'evento proseguirà poi con una degustazione a porte chiuse durante la quale vignaioli e giornalisti avranno l'opportunità di conoscersi uno ad uno  e di discutere di sfide, traguardi e obiettivi inerenti la produzione di Negroamaro. A partire dalle ore 19.00, infine, i battenti del Castello saranno finalmente aperti al pubblico e la serata si arricchirà con una degustazione allargata di prodotti tipici della gastronomia locale, animata da uno spettacolo danze popolari a cura della gruppo “Puglia Wine Love”. Presenti alla manifestazione i vignaioli del territorio, soci e non del Consorzio, e  tanti artigiani del gusto locali. Non solo vino, dunque, ma anche olio extravergine d'oliva e sottoli, formaggi e latticini, conserve, e ancora prodotti da forno e dolci per dare risalto alla ricchezza enogastronomica salentina nella più ampia cornice del comparto agrolimentare, per mettere in evidenza gli aspetti più importanti della cultura e delle colture del Salento copertinese. L'evento è stato promosso dal Comune di Copertino e organizzato dal Movimento Turismo del Vino Puglia. 

martedì 15 settembre 2015

ROMA ACTORS ACADEMY - Home

ROMA ACTORS ACADEMY - Home

ALICE O ACCIUGA? (Electa Mondadori) di IRENE RIZZOLI a Expo Future Food District - Piazzetta Coop



Librerie.Coop , Coop e Delicius presentano “Aperitivo con l’autore” Conversazioni sul cibo del futuro  presso Expo Future Food District - Piazzetta Coop. Mercoledì 16 settembre alle 19.30 è previsto l’ncontro con Irene Rizzoli per la presentazione del libro ALICE O ACCIUGA? (Electa Mondadori). Interviene  Angela Frenda, food editor del Corriere della Sera. Nel corso della presentazione avrà luogo uno show cooking che vedrà l’acciuga al centro dell’attenzione. Anche i più scettici non potranno che godere di una storia appassionante e bellissima, racchiusa nel libro “Alice o Acciuga?” (Electa Mondadori) di Irene Rizzoli. Librerie coop, ad Expo con una libreria interamente dedicata ai temi dell’alimentazione e del benessere, organizza la presentazione del libro, che sarà introdotto da Angela Frenda, food editor del Corriere della Sera, mercoledì 16 settembre alle ore 19.30 all’Expo Future Food District – Piazzetta Coop. Arrotolata, sotto sale, dolce o piccante; considerata per secoli come un cibo povero, l’alice conosciuta anche come acciuga e con tante altre varianti dialettali, è diventata un alimento irrinunciabile delle cucine di tutto il mondo. E’ un piccolo pesce che nasconde una grande storia e una varietà di usi che si sono delineati nel corso dei secoli.
Irene Rizzoli, Product Development Manager di Delicius Spa, leader del settore per la produzione, commercializzazione e conservazione di questo prezioso pesce, ne racconta la storia con tutte le curiosità che vi ruotano intorno.  Il lettore viene trascinato dalla bellezza delle immagini e dalla intensità inaspettata del racconto di un alimento presente nei piatti degli uomini fin dall’antico Egitto, una storia che  va di pari passo con quella dell’industria conserviera italiana. L’elegante volume inoltre suggerisce preziose idee su come degustare e cucinare l’acciuga in modo creativo. E’ infatti completato da una ricca appendice di ricette alla base dei piatti tipici del patrimonio gastronomico italiano – dagli antipasti ai primi, dai secondi alle torte salate– che valorizzano il gusto e la versatilità dell’acciuga.  Protagonista presso gli antichi Greci e Romani – con il garum, il celebre condimento - e cibo consigliato durante i giorni bui del Concilio di Trento, con il passare del tempo l’acciuga si è imposta anche nelle corti nobiliari perché nessuno poteva sottrarsi al suo sapore delizioso.

La storia di questo pesce nasconde un percorso fatto di passione, di duro lavoro e di creatività (dalla pesca alla salatura, dalla conservazione all’inscatolamento) e si inserisce in un’epoca di grande fermento imprenditoriale, caratterizzato anche dall’evoluzione del design industriale che il libro di Irene Rizzoli delinea con dovizia di particolari.  Il volume prezioso, elegante, con le foto di Stefania Giorgi e l’introduzione di Gioacchino Bonsignore, è scandito da racconti e da documentazioni, arricchito dalla storia famigliare dell’autrice che a partire dal 1892 ha contribuito a creare un vero e proprio distretto parmense delle conserve, in particolare di quelle ittiche, distretto che rappresenta una delle eccellenze italiane nel mondo.

Per consultare il calendario completo degli eventi vai su: www.librerie.coop.it

domenica 13 settembre 2015

La Vigna di Sarah - PRIMA VENDEMMIA NOTTURNA del NORD ITALIA



L’idea è di Sarah Dei Tos, giovane produttrice di Prosecco che studia gli influssi della luna nel vino. Nel comune di Vittorio Veneto, località Cozzuolo in un poggio che la toponomastica definisce Col di Luna.  Zaia: 2015 vendemmia del secolo, Prosecco orgoglio nazionale, geniale l’ idea della vendemmia notturna al nord. Cozzuolo, 12 settembre 2015. “Sono cresciuta sentendo parlare di influssi lunari e in  particolare di come le diverse fasi condizionino il taglio degli alberi. Nella mia famiglia si lavora il legno da tre generazioni e  la grande attenzione prestata al calendario lunare mi ha sempre affascinato”. Sarah Dei Tos dopo la laurea in economia alla Bocconi e un master in business management in Inghilterra decide per passione di intraprendere la professione di vignaiola e sfruttando una collina di famiglia dove si alternano vigne e olivi, si mette a produrre Prosecco. Doc e soprattutto Docg. Con la curiosità che la connota fin da piccola e la giovanile voglia di sperimentare cose nuove  tipica della sua età,  Sarah si immerge in una ricerca per capire come l’azione della luna possa influire sulle caratteristiche organolettiche del vino. Individuato un ettaro dei 16 di proprietà, decide di dividerlo idealmente in due: metà da vendemmiare in maniera convenzionale, diurna, l’altra metà attendendo la luna nuova  per raccogliere le uve dopo il tramonto.  “Ho sentito parlare delle qualità prodigiose della luna nuova sulle piante e sulle persone.  Le forze che entrano in azione hanno proprietà rigeneranti e di guarigione tanto che, secondo la tradizione, potando le piante mentre “si fa la luna nuova” eventuali malattie si dissolvono mentre le piante sane si rigenerano e si rafforzano”. “Per capire e dimostrare le eventuali differenze di sentori, aromi e profumi  – spiega  Sarah - ho creato una task-force di esperti  che nel corso di una degustazione cieca confronteranno il vino prodotto con la vendemmia tradizionale e il vino che chiamerò Grappoli di Luna Nuova”. Per la vendemmia notturna sono accorsi in tanti; una squadra di ragazzi, circa una ventina di studenti, che Sarah da 4 anni recluta nei comuni del circondario lanciando un appello su facebook al fine di valorizzare la vendemmia come festa oltre che come momento cruciale del lavoro annuale. E come si faceva ‘una volta’ dopo il lavoro tutti insieme ci si siede a tavola per consumare i piatti della tradizione preparati dalla stessa nonna di Sarah. Hanno accolto l’invito a dotarsi di forbici e guanti anche personaggi illustri come l’artista Red Canzian, il presidente del Veneto Luca Zaia, le pallavoliste di serie A dell’Imoco Volley, un folto  gruppo di giornalisti della stampa locale e internazionale. Travel Channel ha inviato una troupe dalla Cina con telecamere in 4 K  e perfino un drone che ha effettuato delle riprese spettacolari. Le note di un quartetto classico hanno accompagnato non solo la vendemmia ma anche la cena ‘naturalmente gluten free’ realizzata dal famoso chef Simona Ranieri giunta appositamente da Londra per l’occasione. Il programma è proseguito il giorno dopo con la visita all’azienda Dei Tos,  l’unica in Italia a partire dal tronco per realizzare pavimenti in legno, e con un picnic vegano - sempre a cura di Simona Ranieri – organizzato nel cuore della Foresta del Cansiglio dove, grazie a un accordo ‘di sostenibilità’ siglato con Veneto Agricoltura, traggono origine le pregiate Assi del Cansiglio.